Ibra e PSG da record, Ligue 1 vinta a metà marzo!

Il PSG festeggia il titolo 2015, quest'anno le celebrazioni sono arrivate addirittura già a marzo!

Il PSG festeggia il titolo 2015, quest’anno le celebrazioni sono arrivate addirittura già a marzo!

Benvenuti nel magico mondo di Ibra, dove ogni record è fatto per essere battuto. Lo svedese a 34 anni sembra più in forma che mai – tanto da essere già a quota 35 gol stagionali ed essere finalmente decisivo in Champions, per tanti anni suo tallone d’Achille – ed il suo PSG vola sulle ali delle sue super-prestazioni. Ultimo, e forse più significativo, record battuto, quello che i parigini hanno centrato ieri con l’imbarazzante vittoria per 9-0 sul fanalino di coda Troyes, trascinati dalla quaterna di Ibra.

Complice anche il pari del Monaco, fermato venerdì sul 2 a 2 dal Reims, il Paris Saint-Germain ha infatti potuto festeggiare il quarto titolo francese consecutivo, il sesto della sua storia. Fin qui, tutto normale, o quasi. Peccato che il terzo titolo targato Laurent Blanc sia arrivato il 13 marzo alla 30esima giornata, con 8 ancora da disputare. Un vero e proprio record di velocità.

Annichilito il record francese di precocità, che apparteneva al Lione. Gli uomini di Gérard Houllier nel 2007 conquistarono il sesto titolo consecutivo festeggiando alla 33esima giornata, con 5 turni ancora in calendario. Ma il record del PSG di Ibra va ben al di là dei confini francesi, visto che in Europa nessuno ha mai saputo fare meglio.

Fino ad ora la palma di squadra capace di vincere più velocemente il titolo spettava al Bayern Monaco di Pep Guardiola, che il 24 marzo 2014 si laureò campione di Germania con 7 giornate d’anticipo. In Italia ed in Inghilterra, invece, non si è assistito a campionati così a senso unico: in entrambi i casi il record è di 5 giornate d’anticipo.

In Italia appartiene all’Inter 2006/2007 di Roberto Mancini, che festeggiò lo scudetto grazie alla vittoria per 2 a 1 a Siena nella 33esima giornata. Ed il trait d’union tra quella versione dei nerazzurri ed il PSG attuale è presto detto: Ibrahimovic. Ad onor del vero va detto che i nerazzurri condividono il primato di aver vinto la serie A con 5 giornate d’anticipo con il Grande Torino 1947/48 e la Fiorentina 1955/56. Difficile paragonare epoche differenti, ma però detto per completezza d’informazione che, ovviamente, sia Torino che Fiorentina giocavano con 2 punti a vittoria e non 3. Per i granata, però, il campionato era composto da 21 squadra e 40 giornate, mentre per i Viola 18 squadre e solo 34 giornate.

In Inghilterra, invece, il record è del Manchester United 2000/2001, che conquistò il terzo titolo consecutivo – tutti e tre davanti all’Arsenal, peraltro – sempre dopo 33 delle 38 giornate previste.

La cosa che accomuna tutte queste squadre, però, è che nessuna nell’anno del record è stata capace di vincere la Champions. Neppure il super-Bayern di Guardiola, stroncato dal Real Madrid di Ancelotti lanciato verso la Décima. Una “tradizione” che Ibra vuole spezzare con tutte le sue forze.

I parigini hanno già conquistato il record di 36 risultati utili consecutivi in Ligue 1, ma inseguono quello di punti totali (89 del PSG 2013/2014), numero di vittorie (27, sempre del PSG 2013/2014) e minor numero di reti subite (21 del Marsiglia 1991/1992). Con il titolo già in cassaforte, vietato porre limiti all’attaccante di Malmö ed al suo PSG.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...