Juventus, pokerissimo da record

(grafica Juventus.com)

(grafica Juventus.com)

Una Vecchia Signora sfacciata rifila una “manita” al resto d’Italia. E si, è proprio così. Una Juventus sfacciata per quanto è stata inarrestabile ha coronato una rimonta da sogno mettendo in bacheca il quinto scudetto consecutivo. Un record, o quasi.

Solo un’altra volta una formazione era riuscita a vincere lo scudetto per 5 anni di fila. Era sempre la Juventus, ma bisogna andare indietro di più di 80 anni. L’altro pokerissimo bianconero risale infatti agli anni che vanno dal 1931 al 1935. In quattro di quelle stagioni sulla panchina juventina c’era Carlo Carcano, in campo tanti protagonisti della vittoria iridata del 1934 come Combi e Borel.

Anche il Torino, in realtà, ha vinto cinque scudetti di fila, ma in anni non consecutivi. Dopo il primo tricolore granata, tra il 1943 ed il 1945, il campionato fu sospeso per la Seconda Guerra Mondiale.

Nei principali campionati europei solo il Real Madrid ha saputo vincere per 5 volte di fila la Liga, per ben due volte: tra il 1961 ed il 1965 e tra il 1985 ed il 1990. In Germania ed Inghilterra non c’è mai riuscito nessuno. Tra i sudditi di sua Maestà il record è appena di tre titoli consecutivi, ottenuto da Manchester United (due volte), Liverpool, Arsenal e – udite udite! – Huddersfield Town negli anni ‘20. L’ultima porta la firma del Manchester United di Sir Alex Ferguson e Cristiano Ronaldo tra il 2007 ed il 2009.

Tre è il record anche in Germania, a firma ovviamente del Bayern che ha realizzato il tris addirittura per quattro volte, oltre ai tre titoli firmati Gladbach negli anni ‘70. L’ultima striscia dei bavaresi, però, è ancora aperta: quest’anno Guardiola potrebbe firmare il poker del record.

Ma c’è chi ha fatto meglio. Le due migliori strisce d’Europa hanno domicilio in Francia e Scozia. Al di là delle Alpi il Lione ha dominato dal 2001 al 2008, vincendo 7 titoli consecutivi. E pensare che in precedenza l’OL non era mai riuscito a conquistare il trono di Francia. Ancora meglio, però, hanno saputo fare in Scozia Rangers e Celtic. I bianco-blu hanno infilato 9 titoli di seguito tra il 1989 ed il 1997, i cugini bianco-verdi ci erano riusciti tra il 1966 ed il 1974.

Ma i numeri da record della Juve del pokerissimo non si fermano qui. Mai nella storia una squadra aveva conquistato lo scudetto perdendo  4 delle prime 10 gare di campionato. Il 28 ottobre, dopo la sconfitta casalinga con il Sassuolo per 1-0, la stagione bianconera sembrava irrimediabilmente segnata. Appena 12 punti in 10 giornate, 9 punti di distacco dalla vetta della classifica ed il duro sfogo di capitan Buffon: «A 38 anni non ho voglia di fare figure da pellegrini».

Poi, improvviso e inarrestabile, il cambio di marcia. Guidata da un Buffon che con gli anni migliora come il vino, tanto da centrare il record di imbattibilità condito da prestazioni super come quella contro il Milan o ieri con la Fiorentina, i bianconeri hanno vinto 24 delle successive 25 gare: 73 punti fatti su 75 disponibili. Nella storia, mai nessuno in serie A aveva infilato una serie di 25 partite così prolifiche. Ed è ancora la difesa la chiave: appena 18 gol subiti in stagione e solo 9 da quando è iniziata la rimonta.

Non può essere un caso, allora, che siano (quasi) tutti del reparto arretrato i giocatori presenti in tutti e cinque gli scudetti. Sono 8: oltre allo scontato capitan Buffon anche Giorgio Chiellini, Andrea Barzagli, Leonardo Bonucci, Stephan Lichtsteiner, Martín Cáceres, Simone Padoin e Claudio Marchisio. Simboli di una progettualità sempre più sconosciuta nel nostro calcio. Ma anche, ormai, tra i giocatori più decorati nella storia della serie A. Buffon con i suoi 7 scudetti totali, infatti, è nel gruppone che insegue i tre recordman: Giovanni Ferrari, Giuseppe Furino e Virginio Rosetta, tutti fermi a quota 8. Ma visto questo Buffon e questa Juve, il record sembra più che mai in pericolo. #HI5TORY.

Una risposta a “Juventus, pokerissimo da record

  1. Pingback: Italia, ecco perché può arrivare in fondo e perché no | Pensieri di Sport·

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...