Numeri e curiosità del meraviglioso mondo del Leicester

Jamie Vardy e Claudio Ranieri, centravanti e allenatore, i due uomini simbolo del trionfo del Leicester nella Premier League 2015/2016 (Foto Fox Sport)

Jamie Vardy e Claudio Ranieri, centravanti e allenatore, i due uomini simbolo del trionfo del Leicester nella Premier League 2015/2016 (Foto Fox Sport)

Un’impresa pazzesca, leggendaria, da storia del calcio, e chi più ne ha più ne metta. Sul Leicester che ieri sera ha vinto incredibilmente la Premier League con due giornate di anticipo gli aggettivi si stanno sprecando, tra tv, giornali e social network. Quello delle Foxes di Ranieri è un miracolo composto però non solo da sorprese ed emozioni, ma anche da numeri ben precisi.

Dal gioco in contropiede al proprietario thailandese fino al passato da sconosciuti dei protagonisti in campo, il Leicester è da tempo sulla bocca di tutti gli appassionati. Motivo per il quale ci sembra il caso di limitarci a illustrarne il successo sportivo affidandoci a una lista di cifre, da con le cifre più importanti, o magari quelle più curiose, il successo sportivo.

0 – I titoli inglesi vinti dal Leicester nei suoi 132 anni di storia. Fino a ieri sera.

1 – Wes Morgan, difensore centrale e capitano, e il fantasista Riyah Mahrez sono rispettivamente il primo giamaicano e il primo algerino a vincere la Premier League, da quando il campionato inglese e preso questo nome e la sua formula attuale nel 1992.

3 – Record insolito per Andy King, al terzo “trionfo” da quando è al Leicester. Nel 2009 era nella squadra promossa dalla League One alla Championship, nel 2014 invece in quella che salì in Premier League. Il resto è storia.

4 – I giocatori del Leicester inseriti dalla Lega inglese nella top 11 della stagione. E oltre a Morgan, Kantè, Mahrez e Vardy c’è anche Ranieri, ovviamente come miglior tecnico.

6,4 – I milioni di euro (pari a oltre 5 milioni di sterline) di bonus che mister Ranieri incasserà grazie alla conquista della Premier. Ben più del triennale da 1,5 milioni di sterline firmato la scorsa estate.

7 – Le vittorie per 1 a 0 del Leicester, un terzo delle 22 totali su 36 partite finora.

8 – Claudio Ranieri è l’ottavo tecnico a vincere la Premier League nei suoi 25 anni di breve vita. E tra i suoi 7 predecessori ci sono altri 2 italiani, Mancini e Ancelotti.

11 – Gli assist in campionato di Mahrez, che insieme ai 17 gol segnati hanno spinto la Premier a nominarlo miglior giocatore dell’anno, primo giocatore africano della storia e primo a militare nel Leicester a ricevere tale riconoscimento.

17 – Gli anni che separano la vittoria della Premier League di Kasper Schmeichel, il portiere del Leicester, da quella di suo padre, omologo del grande Manchester United. Il vecchio Peter si aggiudicò l’ultimo campionato nel 1999 (prima ne aveva vinti già quattro). Dopo l’esordio in Premier 20 anni, il figlio Kasper è finito a giocare addirittura in quarta serie. Ora il trionfo, proprio come il genitore più famoso, che in più vinse anche la Champions. Chissà…

22 – I gol realizzati finora da Jamie Vardy, il bomber delle Foxes. Ma il vero record lo ha realizzato quando è andato a segno per 11 partite di fila, battendo il precedente primato di Van Nistelrooy.

24 – Il Leicester è la ventiquattresima squadra ad aggiudicarsi il campionato inglese in 117 edizioni.

39 – I milioni di sterline con cui il magnate thailandese Vichai Srivaddhanaprabha, nel 2010, acquistò il Leicester. E secondo le leggende cittadine Vichai avrebbe deciso l’acquisto in mezzora, nonostante il Leicester fosse allora nella seconda divisione inglese.

64 – Gli anni di Claudio Ranieri, il tecnico italiano (per la precisione romano) che ha portato alla vittoria il Leicester. Per lui, non più giovanissimo, è il primo titolo in carriera, nonostante a inizio stagione fosse quotato dai bookmakers come il primo possibile esonero del campionato inglese.

365 – I giorni passati dall’ultimo gol in casa di Eden Hazard, il talento belga del Chelsea che ieri, firmando il 2 a 2 contro il Tottenham, ha regalato il titolo al Leicester. E anche quel suo ultimo gol a Stamford Bridge, un anno fa, assegnò la Premier. Quella volta, per sua fortuna, proprio al Chelsea.

2011 – Non è un anno, ma sono i duemilaundici chilometri che separano la città natale di Ranieri, Roma, da quella che ormai lo ha adottato, Leicester.

5000 – Le sterline che si potevano vincere scommettendo una sola sulla vittoria della Premier delle Foxes. La quota dei bookmakers inglesi non si è rivelata indovinata…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...